Special-Ste

spee

Special-Ste alias Stefano Decandia nasce a Nuoro – quella stessa Nuoro che tempo dopo ribattezzerà come NùOROcity – il 26 dicembre del 1978 – giorno in cui si festeggia Santo Stefano protettore del produttore sul microfono – da madre siciliana e padre sardo: cuore d’isola.

Il suo amore per il groove si manifesta nella seconda metà degli anni 80 quando, ancora bambino, sente per caso il Rap in televisione mentre ascolta spesso e volentieri i vecchi 45 giri dei genitori: passione che gli rimarrà sempre.

Tormentoni del periodo? Quanto t’amo di Johnny Hallyday; Dio come ti amo di Domenico Modugno; Licensed to Hill dei Beastie Boys; e tanti altri…

ste bgz.jpg

Nel 1990 decide con sé stesso di appiccicarsi addosso l’etichetta di B. Boy in quanto incantato da tutto l’Hip-Hop, anche se principalmente si dedica all’emceeng.
Prova a buttare l’occhio pure nelle altre tre discipline ma… no est contu suo.

Nel 1993 comincia a poggiare i polpastrelli su macchinari quali sampler; drum machine; mixer; eccetera: that’s amore!

In contemporanea con i primi passi nel mondo del sampling – quello col sampler, non col pc – dà alle stampe la fanzine RestoFuori! (ben sei numeri) che ha girato tutta l’Italia: chi c’era, sa.

Nel 1997 produce per il suo gruppo storico – BuonGusto – le musiche per la demotape Autunno liscio. Da lì una lunga serie di produzioni con i soci del Bgz e varie collaborazioni sparse, talmente autoprodotte e underground che la maggior parte sono rimaste inedite: “Siamo casalinghi e stiamo in casa”.

Del 2007 la sua ultima fatica, il suo black album: Un mondo a parte: Il nuovo disco che sa di vecchio.

Dice di sé: “Sono un creativo, non sono un ribelle”.

«Amami per quello che sogno»
Special-Ste

Annunci